Condividi l'articolo:

Da anni testimonial della Croce Rossa Italiana, Tosca ha deciso di dare il suo contributo con ciò che come pochi sanno fare: cantare, per sensibilizzare una campagna di raccolta fondi a favore della CRI.

E lo ha fatto confrontandosi con uno dei brani che più di tutti fa parte del nostro essere italiani: l’Inno di Mameli.

Ma nessuno meglio di lei può spiegare la sua iniziativa.
Riportiamo quanto Tosca stessa ha scritto sui suoi social:
<<La canzone che è nel sangue di ogni italiano. L’inno degli italiani: “L’inno di Mameli”.
Quella che ci rende fieri di fronte a qualsiasi cosa. E l’ho pensata come una preghiera. Un richiamo ancestrale, che ci protegga come la carezza di una madre, e che ognuno di noi la canti come vuole sussurrata o urlata, solenne o leggera, con le parole sbagliate, anche con quello stesso senso di vergogna che a volte ci viene quando seduti sul divano vediamo i nostri eroi  sportivi cantarla fra le labbra e vorremmo essere li vicino a loro. Che ognuno la canti, la urli, la sussurri… ma che la canti. Per sentirci uniti e fieri. 
Io l’ho dedicata  a tutti i volontari che stanno mettendo a repentaglio la loro vita per salvare la nostra. Anzi, facciamo cosi, dedichiamogliela insieme. 
Conto su di voi. 
Vi voglio bene, Tosca>>