Condividi l'articolo:

Ray Parker Jr compie oggi 66 anni!

Il  suo nome e’ associato alle professioni di cantante, attore, produttore e musicista.

Laureatosi alla Lawrence Technological University, è conosciuto ai più per il tema principale del film Ghostbusters ( Acchiappafantasmi ) del 1984.

Ma il viaggio musicale di Ray Parker Jr parte in tenera età quando comincia a prendere lezioni di clarinetto e sassofono.

Una vera e propria folgorazione per la chitarra arriva quando, il giovane Ray, assiste ad un concerto dei Lovin Spoonful nel quale il chitarrista, John Sebastian, suona una Fender Stratocaster bianca!

Divenuto famoso  nei dintorni di Detroit, collaborerà con nomi del calibro di Barry White, Herbie Hancock e Stevie Wonder nel quale troverà non solo un grande collaboratore, ma anche un vero e proprio mentore. Con Wonder arriva anche il primo tour nazionale nel quale avviene una breve, ma intensa, collaborazione sul palco con i Rolling Stones, all’epoca in giro per gli Stati Uniti.

Nel 1977 è accreditato come chitarrista per le registrazioni degli album Io tu noi tutti e Images del nostro Lucio Battisti, incisi ad Hollywood.

Tra gli anni 70 e i primi anni 80, Ray Parker Jr firma alcuni dei suoi successi con il suo gruppo, i Raydio, come Jack and Jill, You Can’t Change That, It’s Time to Party Now e A Woman Needs Love.

Ma il vero successo arriva nel 1984.

Il regista Ivan Reitman è in cerca di un musicista disposto a scrivere, in un lasso di tempo di pochi giorni, il brano principale per il suo ultimo lavoro, intitolato Ghostbusters.

E sarà proprio Ray Parker Jr a convincere il famoso film-maker realizzando la colonna sonora di questa famosa pellicola.

Ghostbusters diventerà, in breve tempo, un successo mondiale e riceverà anche una nomination agli Academy Awards per l’Oscar per la migliore canzone.

Successivamente, Ray Parker riceverà  una denuncia per plagio a causa della struttura musicale che accomuna Ghostbusters al brano degli Huey Lewis and the News intitolato I Want a New Drug, entrato anch’esso nelle classifiche statunitensi nel 1984.L’anno successivo  le due parti raggiungono un accordo, con Parker che paga a Huey Lewis una somma della quale non si hanno notizie….

Una curiosità:in Giappone risiede un elevato numero di ammiratori di Ray Parker Jr. e del genere di cui è esponente. Tanto che, nel 1992, la BMG Victor, filiale nipponica della BMG, decide di ristampare tutti i suoi album su Compact disc, inclusi quelli incisi con i Raydio e il Greatest Hits del 1982. Il successo delle vendite è strepitoso, ma a causa del numero limitato di copie messe sul mercato, le suddette edizioni sono considerate, quest’oggi, di una rarità estrema!

Da molti anni, Ray Parker Jr. è in continuo movimento, fra tour mondiali (spesso come chitarrista dei Crusaders) e partecipazioni televisive.

E noi ci uniamo al “movimento” di Ray Parker Jr per formulargli i nostri migliori auguri di buon compleanno!

Paolo Famiglietti