Condividi l'articolo:

Domenica On del 28 febbraio dalle ore 11.00 con Giancarlo De Andreis, Simone Pinelli, Roberta Lupi, i personaggi di David Vivanti e la regia di Tommaso Fossella.

Buona Domenica!

Oggi parliamo di Sanremo: i nostri ricordi delle edizioni più belle, delle canzoni che sono entrate nel nostro cuore, dei vincitori e dei brani incompresi.

Tarata tata tarara, tarata tata tarara, tarata tata tarara tata, tatata…. Perché Sanremo è Sanremo!

Quante volte abbiamo intonato o fischiettato questo motivetto?
Decine e decine.
Senza dubbio il più riuscito!
Tra febbraio e marzo è naturale che la mente vada a Sanremo, un po’ per il potente “bombardamento” mediatico, un po’perché, vuoi o non vuoi, è parte di noi, del nostro patrimonio culturale, delle nostre tradizioni, del nostro essere italiani. Piaccia o non piaccia.
Nessuno lo vede mai, guai, poi i dati parlano di milioni di telespettatori.
Rientra pure questo nella tradizione.
Chi lo ama, lo aspetta, come si fa per le feste comandate, quelle rosse sul calendario, per intenderci.
Ti tieni libero da impegni, prepari dosi importanti di stuzzichini per tenerti sveglio, visto che è una maratona discutibile, e soprattutto organizzi i mitici gruppi di ascolto!
Ti senti chiamato a giudicare qualsiasi cosa: conduttori, presenze femminili, ospiti, scenografia, abiti, interviste, regia e ovviamente canzoni, testi, musiche, esibizioni e… discesa della temutissima scalinata.
Tutto insomma.

Nella storia abbiamo avuto modo di amare pazzamente brani e artisti nati proprio a Sanremo, ma siamo stati anche capaci di apprezzare, solo a posteriori, miti e brani da lode, che solo successivamente, purtroppo, sono diventati icone ed evergreen.
Abbiamo avuto la fortuna di poter godere di artisti grandissimi,di altissimo livello, italiani e stranieri, e di conduttori che hanno fatto la storia della TV in Italia e che poi, sono stati ispirazione all’estero.
I tempi cambiano, e tutto deve adeguarsi, anche il Festival di Sanremo.
In attesa del prossimo, ultramoderno, condividiamo le emozioni che conserviamo nel cuore dei Festival precedenti.

Due ore di buonumore in compagnia di Giancarlo De Andreis, Simone Pinelli, Roberta Lupi, i personaggi di David Vivanti e la regia di Tommaso Fossella.
Ogni domenica dalle 11.00 su RTR 99 Canzoni e parole fuori dal Coro.
Vi aspettiamo anche al 338 9900990!

 

Ascolta RTR 99 sui 99.0 FM a Roma e Provincia, 94.0 FM a Latina e Provincia, 98.5 FM a Rieti e Provincia, sul Canale 680 del Digitale Terrestre TV in tutto il Lazio, sulle app gratuite “RTR 99”, sugli smart-speaker, sui principali media-player TV.