Condividi:
Non c’erano solo le feste in casa.
C’era anche la voglia di ascoltare musica fuori da casa all’aria aperta. Al mare, al lago o in montagna. E allora eccolo qui.
Il mangiadischi.
Altro apparecchio che ho usato tantissimo. Mi stupivo di come il disco non saltasse mai. Dicevamo che la puntina era una pietra. Motivo per cui a casa avevamo 45 giri separati.
Mio padre mi urlava sempre di non prendere i suoi. Perché secondo lui la puntina del mangiadischi li rovinava.
Ricordo che un giorno facemmo infatti la divisione di quelli utilizzabili e quelli no. A fatica son riuscito a tenere con me “Riderà“ e “Cuore matto” di Little Tony.
La musica era quella degli anni 60 perché dopo cominciai ad usare il Walkman con le cassette fatte da me. Registrate alla radio o con i dischi che iniziavo a comprare con la mia paghetta che spendevo solo per comprare musica.
Ci fu un momento specifico che mi fece smettere di utilizzare il mangiadischi. Era un giorno di luglio. Sole a picco. Stabilimento di Ostia. Ero lì con mia nonna Celeste. Appoggiai tutto sotto l’ombrellone. Ma il sole girando praticamente squagliò i miei 45 giri rendendoli inutilizzabili.
Fu quello il momento in cui cambiò il mio modo di ascoltare musica. Ma che dolore vedere quei vinili stori e rovinati. Fu una separazione dolorosa e giustamente fui sgridato perché non avevo saputo conservare qualcosa di mio che comunque aveva un costo. Il valore dei soldi è un principio giusto.
Ogni volta che rivedo il Penny mi torna in mente tutto questo.
Ve li ricordate i vostri 45 giri e il vostro mangiadischi?
Certo che bastava poco per essere felici.
A dopo in diretta nel vento.
Fabio Martini
Ascolta RTR 99 sui 99.0 FM a Roma e Provincia, 94.0 FM a Latina e Provincia, 98.5 FM a Rieti e Provincia, sul Canale 680 del Digitale Terrestre TV in tutto il Lazio, sulle app gratuite “RTR 99”, sugli smart-speaker, sui principali media-player TV.