Condividi l'articolo:

I dischi in vinile.
Quelli che portavo alle feste del sabato pomeriggio nelle case degli amici. Io ero sempre quello incaricato a mettere la musica. Tra panini, tramezzini e #cocacola I miei 45 giri erano rovinati e usatissimi.
Avevano una doppia apertura perché a forza di rimetterli nella custodia si bucava anche la parte di sotto e così il disco cadeva. Poi le cuffie. Per darsi un tono. Servivano a poco non mixavo le canzoni, quelle cuffie che poi son diventate oggi strumento di lavoro importante. E per finire le musicassette. Da 45 da 60 ma anche da 90 e 120. Queste ultime sconsigliatissime perché avevano il nastro fino che si rompeva facilmente.
Play e rec e il nostro #spotifyplaylist era così con una matita o una Bic vicino se il nastro non si arrotolava bene.

Che tempi. Che inventiva. Che strana nostalgia.

Fabio Martini

Ascoltaci sui 99.0 FM a Roma e Provincia, 94.0 FM a Latina e Provincia, sul Canale 680 del Digitale Terrestre TV in tutto il Lazio, sulle app gratuite “RTR 99”, sugli smart-speaker, sui principali media-player TV.