Condividi:

HIT PARADE STORY (26 novembre 1979)

 

Ciao a tutte le amiche e a tutti gli amici di “RTR 99 – Canzoni e Parole Fuori dal Coro”. Il nostro viaggio nel passato, questa volta ci porta verso la fine di novembre del 1979. Vediamo un po’ cosa è successo dal punto di vista politico, sportivo, cinematografico e, naturalmente, discografico.

 

I quotidiani dell’epoca aprono con l’importante privato tra Papa Wojtila e il Presidente del Consiglio, Francesco Cossiga. Il Santo Padre si intrattiene in un lungo colloquio (svoltosi di primissima mattina) con il capo del Governo, Cossiga, che, per più di due ore e mezzo, è stato ospite del Pontefice con la moglie Giuseppa e i due figli, Anna Maria e Giuseppe. Wojtila e Cossiga assistono alla Santa Messa delle 7.00, poi, dopo colazione, la conversazione è continuata nella biblioteca vaticana. L’incontro, strettamente privato, non compare sull’organo vaticano né sul bollettino della sala stampa della Santa Sede: ne dà una fugace notizia solo il Giornale Radio Vaticano in lingua italiana.

 

In quei giorni si svolge a Milano il “Brooklyn Masters Tennis Tournament 1979”. Adriano Panatta perde contro Björn Borg nel match di chiusura della prima giornata di gara, ma lotta bene, soprattutto nel secondo set perso al tie-break contro il campione svedese. Nella seconda giornata del torneo, Panatta supera il tennista americano Peter Fleming, il quale dichiara: “Affrontare Panatta è stata dura, non ho avuto un gran rendimento della battuta ed ho perso. Certo, mi ha dato un po’ fastidio il pubblico che tifava così tanto per Adriano, ma era preventivato e non è una scusa valida. Comunque, per la vittoria finale vedo favoriti John McEnroe e Björn Borg”. Il campione svedese, risulterà vincitore della competizione.

 

I film di maggiore successo in Italia a fine novembre del 1979 sono: “Fuga da Alcatraz” diretto da Don Siegel ed interpretato da Clint Eastwood; “Alien” di Ridley Scott, con Sigourney Weaver, John Hurt e Ian Holm; “The Champ – Il Campione” (remake del celebre film di King Vidor del 1931), diretto da Franco Zeffirelli, con Jon Voight, Faye Dunaway e il piccolo Ricky Schroeder; “Sindrome Cinese” di Alan Bridges, con Jane Fonda, Jack Lemmon e Michael Douglas; “Linea di sangue” di Terence Young, con un cast “all star”: Audrey Hepburn, Ben Gazzara, James Mason, Irene Papas, Romy Schneider e Claudia Mori. La pellicola italiana di maggiore fortuna è “La patata bollente” diretta da Steno ed interpretata da Renato Pozzetto, Edwige Fenech e Massimo Ranieri.

 

La classifica dei singoli più venduti nella settimana del 26 novembre 1979 vede un netto predominio di canzoni interpretate in italiano, rispetto a quelle cantate in inglese: otto a due. Si sottolinea l’affermazione di alcune sigle televisive.

Al primo posto c’è “Remi, le sue avventure”, interpretata da I Ragazzi di Remi (con la voce solista di Gian Paolo Dal Dello), canzone firmata da Luigi Albertelli, sigla della serie tv giapponese a cartoni animati “Remi – Le sue avventure” (dal romanzo “Senza famiglia” di Hector Malot).

Seconda è Loretta Goggi con “L’aria del sabato sera”, ottima sigla finale del fortunatissimo programma tv “Fantastico”, show abbinato alla Lotteria Italia 1979-’80, diretto da Enzo Trapani, di cui la Goggi è assoluta primadonna, affiancata da Beppe Grillo e Heather Parisi.

La terza posizione è ad appannaggio di Antonello Venditti con “Buona domenica”, singolo tratto dall’omonimo e celebrato album del cantautore romano.

In quarta piazza c’è ancora Loretta Goggi con la divertente “Cicciottella”, scritta da Bruno Lauzi e Pippo Caruso, sigla della trasmissione tv “Bis” (programma abbinato a “Fantastico”) condotta da Pippo Baudo ed ospitata all’interno di “Domenica In…”.

Quinta è Heather Parisi con la famosa “Disco bambina”, sigla iniziale del già citato “Fantastico”, di cui la 19enne è apprezzata soubrette.

La sesta posizione vede protagonista Julio Iglesias con la super-romantica “Se tornassi”, brano di Albert Hammond e Oscar Gomez, intitolato “Por un poco de tu amor”, tradotto in lingua italiana da Gianni Belfiore.

Settimo posto per la travolgente “No More Tears (Enough Is Enough)”, firmata da Paul Jabara ed interpretato da due stelle della musica del calibro di Barbra Streisand e Donna Summer.

In ottava posizione si trova Francesco De Gregori con la splendida “Viva l’Italia”, brano leader dell’omonimo album del “Principe” dei cantautori italiani.

Nona canzone in classifica è l’aggressiva “I Was Made For Lovin’ You”, maggiore successo commerciale dei Kiss di Gene Simmons, tratto dal vendutissimo album “Dynasty”.

A chiudere la top ten è un’altra sigla televisiva: “Ciao nonnino”, interpretata dal grande Macario, affiancato dai “Piccoli Cantori di Niny Comolli”, dalla trasmissione tv “Buonasera con… Macario”, trasmessa dalla Rete 2.

Ci ritroviamo la prossima settimana!
David Guarnieri

CLASSIFICA DEI 45 GIRI PIÙ VENDUTI (26 novembre 1979):

  1. Remi, le sue avventure – I Ragazzi di Remi (Cetra)
  2. L’aria del sabato sera – Loretta Goggi (WEA)
  3. Buona domenica – Antonello Venditti (Philips)
  4. Cicciottella – Loretta Goggi (WEA)
  5. Disco bambina – Heather Parisi (CGD)
  6. Se tornassi – Julio Iglesias (CBS)
  7. No More Tears (Enough Is Enough) – Barbra Streisand & Donna Summer (CBS)
  8. Viva l’Italia – Francesco De Gregori (RCA)
  9. I Was Made For Lovin’ You – Kiss (Casablanca)
  10. Ciao nonnino – Macario (Durium)

 

 

Ascolta RTR 99 Canzoni e Parole fuori dal coro
– in radio: a Roma e provincia su FM 99.0 e in DAB+; a Latina e provincia su FM 94.0; a Rieti e provincia su FM 98.5; a Fondi e Sperlonga su FM 98.1
– in TV: in tutto il Lazio sul Digitale Terrestre Canale 680;
– in streaming audio e video su www.rtr99.it;
– sugli Smart Speaker Amazon e Google, con gli assistenti vocali Alexa e Google;
– sull’app gratuita “RTR 99” per smartphone, tablet, Amazon Fire, Android TV, Apple TV;
– sulle Smart-TV con l’app “RTR 99” oppure su Tune-In;
– sui principali aggregatori come Radio Player Italia e FM-World.