Condividi l'articolo:

Nona puntata della classifica storica di RTR 99 – Canzoni e Parole Fuori Dal Coro. In questa occasione andiamo ad esaminare la top ten del 22 maggio del 1971.

L’avvenimento primario di quei giorni riguarda Mars 2, conosciuta anche come Mars 2 Orbiter E 05234,  sonda interplanetaria automatica sovietica, che viene lanciata il 19 maggio 1971 con destinazione Marte (che raggiunse il 27 novembre 1971).

Per quel che riguarda lo sport, il 21 maggio 1971, il Chelsea vince la Coppa delle Coppe, battendo il Real Madrid per 2 a 1 allo stadio Karaiskàkis nel Pireo.

Il mondo del cinema è in pieno fermento con le giornate cinematografiche del Festival di Cannes, che si concluderanno il 27 maggio, con la vittoria del film “Messaggero d’amore” di Joseph Losey. Riccardo Cucciolla vince il premio per la migliore interpretazione maschile per “Sacco e Vanzetti” di Giuliano Montaldo, mentre Kitty Winn è proclamata migliore attrice per il film “Panico a Needle Park” di Jerry Shatzberg.

La classifica dei 45 giri più venduti vede al primo posto il tema dal celebre film “Love Story” (con Ali MacGraw e Ryan O’Neal) eseguito da Francis Lai, che vinse l’Oscar nella primavera ’71 per la migliore colonna sonora.

Al secondo posto, Lucio Battisti, con uno dei motivi più famosi del suo repertorio, “Pensieri e parole” (firmato assieme a Mogol), lanciato nella trasmissione tv “Teatro 10”, condotta da Alberto Lupo.

Terzo è Laurent (alias Michel Laurent) ex leader del gruppo francese Mardi Gras, con la trascinante “Sing Sing Barbara”, che gode di un’ottima promozione radiofonica avuta dal programma “Alto Gradimento”, condotto da Renzo Arbore e Gianni Boncompagni.

In questa classifica troviamo anche due ex componenti dei Beatles: quarto è Paul McCartney, accompagnato dagli Wings (gruppo di cui fa parte anche sua moglie Linda) e la dolce “Another Day”, mentre al sesto posto si trova George Harrison con l’apprezzatissima “My Sweet Lord”, che, oltre al successo, gli riserverà diverse noie e azioni legali, a causa dell’evidente somiglianza con “He’s So Fine” delle Chiffons.

Per quel che riguarda Sanremo 1971, la gara è rappresentata solo da due canzoni: 4 marzo 1943 di Lucio Dalla (quinto posto) che si classificò terza al Festival e Che sarà, interpretata da Josè Feliciano (medaglia d’argento nella competizione rivierasca), che chiude la classifica al decimo posto.

Al settimo posto, Joan Baez, splendida interprete di “Here’s To You (La Ballata di Sacco e Vanzetti)” (dall’omonimo film con Gian Maria Volontè e Riccardo Cucciolla, in quei giorni in gara al Festival di Cannes), firmata dalla cantautrice americana assieme a Ennio Morricone.

Ottava è un’altra grande voce femminile, quella di Mina, che entra in classifica in quella settimana, con un brano che farà da colonna sonora per tutta l’estate 1971: “Amor Mio”, ennesima canzone scritta per lei da Mogol e Battisti.

Al nono posto, Massimo Ranieri con la bella “L’amore è un attimo”, canzone che gli permise di conquistare un buon quinto postall’Eurovision Song Contest di Dublino (Irlanda).

Alla prossima settimana!

David Guarnieri

CLASSIFICA DEI 45 GIRI PIÙ VENDUTI (22 MAGGIO 1971):

  1. Love Story – Francis Lai (Paramount)
  2. Pensieri e parole – Lucio Battisti (Ricordi)
  3. Sing Sing Barbara – Laurent (Joker)
  4. Another Day – Paul McCartney (Apple)
  5. 4 Marzo 1943 – Lucio Dalla (RCA)
  6. My Sweet Lord – George Harrison (Apple)
  7. Here’s To You (La Ballata di Sacco e Vanzetti) – Joan Baez (RCA)
  8. Amor Mio – Mina (PDU)
  9. L’amore è un attimo – Massimo Ranieri (CGD)
  10. Che sarà – Josè Feliciano (RCA)