Condividi:

HIT PARADE STORY (21 ottobre 1971)

Buon venerdì a tutte le amiche e a tutti gli amici di “RTR 99 – Canzoni e Parole Fuori dal Coro”. La settimana in esame scelta questa volta è quella del 21 ottobre 1971: come sempre vi proporremo ciò che è successo a livello politico, sportivo, televisivo e musicale, con la classifica degli album più venduti nella 42a settimana di quell’anno.

La politica economica italiana è l’argomento di maggiore interesse sulle prime pagine di quel periodo. Il Consiglio dei Ministri – all’ordine del giorno – prevede, tra gli altri argomenti, l’approvazione di un disegno di legge sulla riforma tributaria. Tale provvedimento prevede il rinvio di sei mesi dell’applicazione sull’IVA (imposta sul valore aggiunto), con le relative conseguenze in sede di sgravi fiscali per il periodo transitorio. La data del 1° luglio 1972 per l’applicazione dell’imposta resta la più opportuna, anche per gli impegni con la Comunità Europea (La relativa disciplina fu del Decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 26 ottobre 1972. L’entrata effettiva in vigore ci fu dal 1° gennaio 1973, n.d.a.).

Terza giornata del Campionato di Calcio di Serie A 1971-1972. Una Juventus (definita “in convalescenza”) batte per 1 a 0 l’Atalanta, con la rete di Helmut Haller; Lanerossi Vicenza-Milan termina 0 a 2 con i goal di Pierino Prati e di Gianni Rivera (rigore); l’Inter travolge il Verona con il risultato di 4 a 1 e le segnature di Sandro Mazzola (doppietta), Gianfranco Bedin, Roberto Boninsegna e il goal veronese di Alberto Reif; la Fiorentina supera la Roma per 2 a 0 (autorete di Sergio Petrelli e rete di Sergio Clerici); Napoli-Sampdoria finisce 0 a 0.

Continua con successo “Canzonissima ’71”, lo show abbinato alla “Lotteria di Capodanno” condotto da Corrado e Raffaella Carrà con la partecipazione di Alighiero Noschese. La terza puntata del torneo vede la vittoria di Iva Zanicchi, ottima interprete di “Ed io tra di voi” (un successo di Charles Aznavour), che riceve 83 punti dalle giurie, superando Domenico Modugno con “La lontananza” (79 voti), Carmen Villani con “Bambino mio” (66 punti), Gianni Nazzaro con “Far l’amor con te” (53 voti), Tony Del Monaco con “Cronaca di un amore” (52 punti) e Romina Power con la famosa “Que serà, serà” lanciata da Doris Day nel film “L’uomo che sapeva troppo” (45 voti). Il previsto ospite d’onore, Muhammad Ali, non si è fatto vedere al “Teatro delle Vittorie”. Il leggendario pugile pretendeva 5 mila dollari (pari a tre milioni di lire): la RAI era disposta a dargliene 3 mila dollari di rimborso spese. L’intervento dell’atleta viene sostituito dalla presenza di Renato Rascel e Gigi Proietti, protagonisti della fortunata commedia musicale “Alleluja, brava gente” di Garinei e Giovannini.

La classifica dei 33 giri più venduti in Italia nella settimana del 21 ottobre 1971 vede una lieve prevalenza di titoli in italiano rispetto a quelli internazionali (sei a quattro).
Al primo posto c’è Mina con “Del mio meglio”, primo capitolo della fortunata serie di album-raccolta realizzati dalla cantante cremonese. Tra i titoli presenti nell’Lp, omaggi a Lucio Battisti (Io vivrò senza te), Luigi Tenco (Se stasera sono qui e Vedrai, vedrai), ai Beatles (Yesterday) e una serie di grandi successi della “Tigre di Cremona” come “Insieme”, “Io e te da soli”, “Vorrei che fosse amore”, “Bugiardo e incosciente”, “Un’ombra” e “Non credere”.
Seconda posizione per “Tarkus”, album di Emerson, Lake & Palmer, band britannica formata da Keith Emerson, Greg Lake e Carl Palmer. La prima facciata dell’Lp è composta da una suite intitolata anch’essa “Tarkus” (della durata di 20 minuti), oltre a brani come “Jeremy Bender”, Bitches Crystal”, “Infinite Space” e “Are You Ready Eddy?”.
Terzo è Lucio Battisti con “Amore e non amore”, album contenente gli ultimi successi del compositore reatino come “Dio mio no”, “Una”, “Supermarket” e “Se la mia pelle vuoi”, oltre ad alcuni brani strumentali scritti sempre assieme al fido Mogol.
La quarta posizione è detenuta dall’album “Concerto grosso” dei New Trolls, disco prodotto da Sergio Bardotti, con diverse musiche composte da Luis Bacalov, citazioni di sonetti di William Shakespeare, omaggi a Jimi Hendrix e improvvisazioni musicali registrate in presa diretta.
Quinto è Charles Aznavour con l’Lp “E fu subito Aznavour”, contenente splendidi e famosi motivi come “Devi sapere”, “Come è triste Venezia”, “L’istrione”, “L’amore è come un giorno”, “Ed io tra di voi”, “Ieri sì” e “Ti lasci andare”.
Sesta posizione per l’album “Cantando con gli amici” di Gigliola Cinquetti, in cui la brava cantante veronese interpreta notissimi motivi popolari come “La domenica andando alla messa”, “La Valsugana”, “La bella Gigogin”, “La smortina” e “Mamma mia dammi cento lire”.
Ancora rock internazionale in settima posizione, con i britannici Deep Purple e il celebre album intitolato “Fireball”, trainato dall’omonima canzone e da altri motivi come “The Mule”, “No No No”, “Demon’s Eye” e “No One Came”.
Ottava è Ornella Vanoni con l’Lp “Ah… l’amore, l’amore, quante cose fa fare l’amore”, registrato “dal vivo” al Teatro “Lirico” di Milano, in cui la cantante milanese interpreta con la consueta classe brani di Luigi Tenco (Ah… l’amore, l’amore), Charles Aznavour (L’amore è come un giorno), Gilbert Bécaud (Non esiste la solitudine), Gino Paoli (Che cosa c’è), nonché classici interpretati da Peggy Lee (E poi tutto qui?), Barbra Streisand (Finalmente libera) e alcune canzoni della “mala” come “Ma mì”, “Le mantellate” e “La zolfara”.
Nono posto per “Pendulum”, sesto album degli statunitensi Creedence Clearwater Revival, guidati da John Fogerty, con, all’interno successi come “Have You Ever Seen The Rain?”, “Molina”, “Hey Tonight”, “It’s Just A Thought”.
A chiudere la top ten in decima posizione è “Abraxas”, album dei Santana, band guidata dal celebratissimo Carlos Santana. All’interno del disco, fanno ottima figura brani come “Black Magic Woman/Gypsy Queen”, “Se a cabo”, “Samba pa ti” e “Oye como va”.

 

Vi do appuntamento alla prossima settimana!
Ciao!
David Guarnieri

 

 

CLASSIFICA DEGLI ALBUM PIÙ VENDUTI (21 ottobre 1971):

1. Del mio meglio – Mina (PDU)
2. Tarkus – Emerson, Lake & Palmer (Island)
3. Amore e non amore – Lucio Battisti (Ricordi)
4. Concerto grosso – New Trolls (Cetra)
5. E fu subito Aznavour – Charles Aznavour (Barclay)
6. Cantando con gli amici – Gigliola Cinquetti (CGD)
7. Fireball – Deep Purple (Columbia)
8. Ah… l’amore, l’amore, quante cose fa fare l’amore – Ornella Vanoni (Ariston)
9. Pendulum – Creedence Clearwater Revival (America)
10. Abraxas – Santana (CBS)

 

Ascolta RTR 99 Canzoni e Parole fuori dal coro
– in FM: a Roma e provincia 99.0, a Latina e Pianura Pontina 94.0, a Rieti e provincia 98.5, a Fondi e Sperlonga 98.1;
– in DAB+ Digital Radio a Roma e provincia, in Toscana a Firenze Prato e Pistoia, in Lombardia a Brescia e Milano e provincia, in Liguria a Sanremo e Ventimiglia, in Costa Azzurra;
– in TV: a Roma e Provincia sul Digitale Terrestre Canale 87;
– in streaming audio e video su www.rtr99.it;
– sugli Smart-Speaker con gli assistenti vocali Alexa e Google;
– su Smartphone e Tablet con l’app “RTR99”;
– sulle Smart-TV Samsung e LG e su Amazon Fire, Android TV, Apple TV con l’app “RTR99”;
– sui principali aggregatori mondiali.