Condividi l'articolo:

HIT PARADE STORY (02 ottobre 1971)

Ciao a tutti gli amici di RTR 99 – Canzoni e Parole Fuori dal Coro.

Da questa settimana alterneremo le analisi delle classifiche d’epoca tra quelle a 45 giri e quelle degli album. Oggi vi presenteremo la Hit Parade degli Lp più venduti del 2 ottobre 1971.

Sui quotidiani di quei giorni, la politica italiana ha la predominanza sulle prime pagine: La Democrazia Cristiana sfiora la rottura nel Consiglio Nazionale e, grazie alla proposta elettorale di Amintore Fanfani, si giunge ad un compromesso sul documento politico, votato dalla maggior parte delle correnti interne.

Per quel che riguarda il mondo sportivo, gli amanti del football attendono con grande interesse la ripresa del campionato di calcio, prevista per domenica 3 ottobre 1971. Per la cronaca, le big cominciano bene, conquistando subito i due punti (allora la vittoria valeva tanto): la Juventus supera il Catanzaro (4-2), il Milan batte il Varese (0-1), la Roma ha la meglio sul Lanerossi Vicenza (1-0), il Torino conquista la vittoria a Mantova (1-2) e l’Inter Campione d’Italia è vittoriosa per 2 a 0 contro l’Atalanta.

Ai nastri di partenza l’edizione 1971-’72 di “Canzonissima”, condotta da Corrado e Raffaella Carrà con la partecipazione di Alighiero Noschese (la prima puntata andrà in onda il 9 ottobre).

Patty Pravo, dopo aver tenuto sulla corda i responsabili del programma, scioglie le riserve e conferma la sua presenza, completando il cast femminile della gara.

Per la serata d’esordio i partecipanti saranno: Ombretta Colli, Donatello, Michele, Nada, Rita Pavone e Mino Reitano.

La classifica dei 33 giri più venduti in Italia è quanto mai eterogenea, spaziando dalla melodia all’Hard Rock, dal folk alla musica barocca, dalle canzoni francesi al pop.

Al primo posto svetta Mina con il primo lp di una serie di raccolte di successi intitolate “Del mio meglio”. In questo capitolo si trovano hit come “Insieme”, “Io e te da soli”, “Bugiardo e incosciente”, “Vorrei che fosse amore”, “Non credere” e altre.

Secondo è Charles Aznavour, star incontrastata di quegli anni, con la raccolta “…e fu subito Aznavour”, trainata da brani indimenticabili del calibro di “Ed io tra di voi”, “L’istrione”, “Com’è triste Venezia”, “Ti lasci andare” e “Ieri sì”.

Al terzo posto c’è Lucio Battisti con uno dei suoi album più originali e innovativi: “Amore e non amore”. All’interno si trovano brani come “Dio mio no”, “Se la mia pelle vuoi” e “Supermarket”, abbinate a suite musicali con titoli lunghissimi.

Quarti sono i New Trolls con il celebre “Concerto grosso”, uno dei primi dischi “progressive” ad ottenere un vasto successo di pubblico, realizzato in collaborazione con il compositore Luis Bacalov.

In quinta posizione, ancora rock progressivo con (Keith) Emerson, (Greg) Lake e (Carl) Palmer e il loro lp intitolato “Tarkus”, considerato dalla critica il “capolavoro” del trio britannico.

Al sesto posto si posiziona Ornella Vanoni con il 33 giri “Ah, l’amore, l’amore, quante cose fa fare l’amore…”, registrato dal vivo al teatro Lirico di Milano, in cui la cantante milanese spazia da autori come Gilbert Bècaud a Luigi Tenco, da Gino Paoli a Boris Vian fino alle celebri “canzoni della mala” che la portarono al successo alla fine degli anni Cinquanta.

Settimo è Paul McCartney con il suo primo album solista, intitolato “Ram”, apprezzato sicuramente dal pubblico, molto meno dalla critica specializzata.

In ottava piazza troviamo Gigliola Cinquetti e il suo fortunato lp “Cantando con gli amici”, dedicato al folk (moda imperante del periodo), che contiene classici come “La domenica andando alla messa”, “Amor dammi quel fazzolettino”, “La smortina” e “Sciur padrun da li beli braghi bianchi”.

Ancora Regno Unito in nona posizione: i lanciatissimi Deep Purple conquistano le classifiche mondiali con il loro “Fireball”.

A chiudere la top ten è Iva Zanicchi, la quale, dopo il successo ottenuto col 33 “Caro Theodorakis”, omaggia alla sua maniera il repertorio di Charles Aznavour con l’lp “Caro Aznavour… Iva”.

Alla prossima settimana!

David Guarnieri

CLASSIFICA DEI 33 GIRI PIÙ VENDUTI (02 ottobre 1971):

 

  1. Del Mio Meglio – Mina (PDU)
  2. …e fu subito Aznavour – Charles Aznavour (Barclay)
  3. Amore e non amore – Lucio Battisti (Ricordi)
  4. Concerto grosso – New Trolls (Cetra)
  5. Tarkus – Emerson, Lake & Palmer (Island)
  6. Ah, l’amore, l’amore… quante cose fa fare l’amore… – Ornella Vanoni (Ariston)
  7. Ram – Paul McCartney (Apple)
  8. Cantando con gli amci – Gigliola Cinquetti (CGD)
  9. Fireball – Deep Purple (Harvest)
  10. Caro Aznavour… Iva – Iva Zanicchi (Ri-Fi)

 

 

Ascolta RTR 99 sui 99.0 FM a Roma e Provincia, 94.0 FM a Latina e Provincia, sul Canale 680 del Digitale Terrestre TV in tutto il Lazio, sulle app gratuite “RTR 99”, sugli smart-speaker, sui principali media-player TV.