Condividi:

HIT PARADE STORY (17 settembre 1987)

Ciao a tutte le amiche e a tutti gli amici di “RTR 99 – Canzoni e Parole Fuori dal Coro”. La nostra “macchina del tempo” ci porta indietro fino alla metà di settembre del 1987.

 

La notizia che predomina sui quotidiani dell’epoca riguarda i viaggi diplomatici che compie il Presidente del Consiglio Italiano, Giovanni Goria. Quest’ultimo, accompagnato dal Ministro degli Esteri Giulio Andreotti, giunge a Bruxelles, si reca a Palazzo Lambermont, dove incontra il Premier belga Wilfried Martens e, successivamente, incontrerà il Presidente della Commissione Europea Jacques Delors. La tappa a Bruxelles di Goria e Andreotti si concluderà con una colazione di lavoro con lo stesso Delors e gli esponenti italiani dell’esecutivo comunitario, il Vicepresidente Lorenzo Natali e il Commissario Carlo Ripa Di Meana.

 

In vista della partita amichevole tra Italia e Jugoslavia, in programma mercoledì 23 settembre 1987 a Pisa, il CT della Nazionale azzurra Azeglio Vicini, nel segno della continuità, rispetta la linea tracciata nei precedenti incontri ed entra nel secondo anno della sua gestione con un gruppo ben definito, nato dalla “sua” celebrata “Under 21”. In occasione di questo incontro, Vicini convoca 18 giocatori: i milanisti Ancelotti e Donadoni, gli juventini Cabrini, De Agostini, Tacconi e Tricella, i napoletani Bagni, De Napoli, Ferrara, Francini, gli interisti Altobelli, Bergomi, Ferri, Matteoli e Zenga, i sampdoriani Mancini e Vialli e il romanista Giannini.

 

Dopo aver strappato alla Rai stelle della tv come Pippo Baudo, Enrica Bonaccorti, Raffaella Carrà e Lorella Cuccarini, continua la “campagna acquisti” effettuata da Silvio Berlusconi per le sue reti Fininvest. L’ennesima star che cede alle lusinghe dell’imprenditore milanese è Milly Carlucci, la quale lascia la Rai pochi giorni prima della “Mostra Internazionale di Musica Leggera di Riva del Garda” che avrebbe dovuto condurre per l’Azienda di Stato (la Carlucci venne sostituita all’ultimo minuto da Gigi Sabani). La bella presentatrice risponde alle polemiche per questo repentino abbandono della Rai, dichiarando: “Non sono stati i soldi a farmi decidere di firmare il contratto con Canale 5: piuttosto è il contenuto delle proposte che mi sono state fatte che mi ha fatto prendere questa decisione. Condurrò presto “Vota la Voce”, farò un grande show nel prossimo inverno e sarò protagonista di una commedia musicale in cui canterò, reciterò e ballerò”.

 

La classifica dei singoli più venduti in Italia nella settimana del 17 settembre 1987 vede una netta prevalenza di brani cantati in inglese rispetto a canzoni in italiano: otto a due.

Al primo posto c’è la trionfante Madonna, reduce dal seguitissimo concerto in diretta da Torino (trasmesso in tv da Rai 1), con “Who’s That Girl?”, tema dall’omonimo film diretto da James Foley, interpretato dalla popstar assieme a Griffin Dunne.

Secondo è Michael Jackson con una delle sue “ballad” più belle e romantiche: “I Just Can’t Stop Loving You”, in cui viene affiancato dalla voce di Siedah Garrett.

In terza piazza ci sono gli A-Ha guidati da Morten Harkett. La band norvegese porta al successo la canzone “The Living Daylights”, tema dal film “Agente 007 – Zona Pericolo”, diretto da John Glen ed interpretato da Timothy Dalton (nei panni di James Bond), Maryam d’Abo e Jeroen Krabbé.

Quarti sono Raf e Umberto Tozzi con la popolare “Gente di mare”, molto apprezzata in vari paesi europei, soprattutto grazie alla fortunata partecipazione dei due cantanti all’Eurovision Song Contest del 1987.

In quinta posizione la bella Samantha Fox, spigliata interprete di “Nothing’s Gonna Stop Me Now”, divertente brano firmato dal tris d’assi del pop internazionale di quegli anni: Stock, Aikten & Waterman.

Un’altra bellona occupa la sesta posizione: Sabrina Salerno. La cantante e show-girl genovese diviene una vera e propria star in tutta Europa con la ritmata “Boys”, firmata tra gli altri da Claudio Cecchetto.

Settimo è George Michael con la sensuale “I Want Your Sex”, primo estratto dal fortunatissimo album intitolato “Faith”.

In ottava posizione ci sono i Pet Shop Boys. Il duo britannico formato da Neil Tennant e Chris Lowe conquista critica e pubblico con l’intrigante “It’s A Sin”.

La nona posizione è ad appannaggio di Spagna, vincitrice del “Festivalbar 1987” con “Dance, Dance, Dance” (ennesimo successo a livello europeo).

A chiudere la top ten è Mango con uno dei suoi brani più famosi: “Bella d’estate”. A firmare il testo di questo bel motivo è un ispiratissimo Lucio Dalla.

 

Vi do appuntamento alla prossima settimana.
David Guarnieri

CLASSIFICA DEI 45 GIRI PIÙ VENDUTI (17 settembre 1987):

  1. Who’s That Girl? – Madonna (Sire)
  2. I Just Can’t Stop Loving You – Michael Jackson (Epic)
  3. The Living Daylights – A-Ha (Warner Bros)
  4. Gente di mare – Raf e Umberto Tozzi (CGD)
  5. Nothing’s Gonna Stop Me Now – Samantha Fox (Jive)
  6. Boys – Sabrina Salerno (Five)
  7. I Want Your Sex – George Michael (Epic)
  8. It’s A Sin – Pet Shop Boys (Parlophone)
  9. Dance, Dance, Dance – Spagna (CBS)
  10. Bella d’estate – Mango (Fonit Cetra)

 

Ascolta RTR 99 sui 99.0 FM a Roma e Provincia, 94.0 FM a Latina e Provincia, 98.5 FM a Rieti e Provincia, sul Canale 680 del Digitale Terrestre TV in tutto il Lazio, sulle app gratuite “RTR 99”, sugli smart-speaker, sui principali media-player TV e Samsung TV.