Condividi l'articolo:

HIT PARADE STORY (13 novembre 1972)

Ciao a tutti gli amici di RTR 99 – Canzoni e Parole Fuori dal Coro. La classifica storica di questa settimana è quella di metà novembre del 1972.

La politica italiana domina le prime pagine dei quotidiani d’epoca, in particolar modo, ad interessare è la chiusura del Congresso del Partito Socialista Italiano a Genova. Francesco De Martino si allea con Pietro Nenni e diviene segretario del partito, scalzando il predecessore, Giacomo Mancini, che, polemicamente, resta all’opposizione con gli schieramenti della sinistra interna.

A Rio de Janeiro si segnala una vincita record al Totocalcio brasiliano. Mario Alberto Ronconni, commerciante ventitreenne, realizza un “13” pari a un miliardo e 370 milioni di lire.

Lo spettacolo teatrale di maggiore successo del periodo è sicuramente “Ciao, Rudy”, celebre commedia musicale di Garinei e Giovannini (interpretata da Marcello Mastroianni nel 1966). A ricoprire il ruolo di Rodolfo Valentino in questa nuova versione è Alberto Lionello, affiancato da Loredana Bertè, Paola Borboni, Lorenza Guerrieri, Mita Medici e Marzia Ubaldi.

La classifica degli album più venduti della settimana vede una prevalente presenza di dischi stranieri rispetto a quelli italiani. Al primo posto la colonna sonora del film dell’anno: “Il Padrino” diretto da Francis Ford Coppola (dal romanzo di Mario Puzo), interpretato da Marlon Brando, Al Pacino, Diane Keaton, Robert Duvall, James Caan, John Cazale e Talia Shire. Le musiche composte da Nino Rota fanno centro, in particolar modo il tema principale (“Speak Softly Love”), inciso da tantissimi artisti: Santo & Johnny, Andy Williams, Dalida, Johnny Dorelli, Gianni Morandi e Ornella Vanoni.

In seconda posizione c’è Mina, da cinque mesi in classifica con lo splendido album “Cinquemilaquarantatre”, che si avvale di brani come “Fiume azzurro”, “Vorrei averti nonostante tutto”, “Parole, parole” (il famoso duetto con Alberto Lupo) e riuscite cover di brani firmati da Carole King, James Taylor, Astor Piazzolla e Leon Russell.

Al terzo posto, la colonna sonora di “Arancia meccanica”, controverso capolavoro di Stanley Kubrick, interpretato da Malcom McDowell. Oltre alle originali rielaborazioni di Walter Carlos, si segnalano brani di Beethoven, Rossini, Eigen, ma anche il Gene Kelly di “Singin’ In The Rain”.

Quarto è Lucio Battisti, con il bellissimo lp “Umanamente uomo: il sogno”, forte di motivi come “I giardini di marzo”, “Innocenti evasioni”, “Comunque bella”, “E penso a te”, eccetera.

Un’altra colonna sonora si trova in quinta posizione: si tratta di “Cabaret”, dallo stupendo film di Bob Fosse, interpretato da una strepitosa Liza Minnelli (affiancata da Michael York, Joel Grey, Helmut Griem, Marisa Bererson e Fritz Wepper), che conquista il mondo con brani come “Mein Herr”, “Money Money”, “Maybe This Time” e la stessa “Cabaret”.

Sesto è un altro importante album della scena internazionale: “Trilogy”, terza opera degli Emerson, Lake & Palmer (contenente motivi quali “Fugue” e “From The Beginning”).

La musica estera è ben rappresentata anche da Elton John, che esplode definitivamente nel 1972, grazie al successo di “Honky Chateau”, guidato da un irresistibile singolo come “Rocket Man”.

In ottava posizione, Gabriella Ferri e l’apprezzatissimo lp intitolato “L’amore è facile, non è difficile”, con classici del calibro di “Rosamunda”, “La pansè”, “Gita a li castelli” e “‘Na sera ‘e maggio”.

Nono è Adriano Celentano e il suo concept album ecologista “I mali del Secolo”, trainato dal famoso singolo “Un albero di trenta piani”.

A chiudere la top ten è “Some Time In New York City”, album di John Lennon e Yoko Ono, supportati dalla Plastic Ono Band. Il brano di maggiore rilievo è senz’altro “Woman Is The Nigger Of The World”.

Appuntamento a venerdì prossimo!

David Guarnieri

 

CLASSIFICA DEI 33 GIRI PIÙ VENDUTI (13 novembre 1972):

  1. Il Padrino – Colonna Sonora Originale (Paramount)
  2. Cinquemilaquarantatre – Mina (PDU)
  3. Arancia meccanica – Walter Carlos (CBS)
  4. Umanamente uomo: il sogno – Lucio Battisti (Numero Uno)
  5. Cabaret – Liza Minnelli (Probe)
  6. Trilogy – Emerson, Lake & Palmer (Island)
  7. Honky Chateau – Elton John (DJM)
  8. L’amore è facile, non è difficile – Gabriella Ferri (RCA)
  9. I mali del Secolo – Adriano Celentano (Clan)
  10. Some Time In New York City – John Lennon & Yoko Ono (Apple)

 

Ascolta RTR 99 sui 99.0 FM a Roma e Provincia, 94.0 FM a Latina e Provincia, sul Canale 680 del Digitale Terrestre TV in tutto il Lazio, sulle app gratuite “RTR 99”, sugli smart-speaker, sui principali media-player TV.