Condividi:

HIT PARADE STORY (10 settembre 1978)

Ciao a tutti! Questa volta vi parleremo del settembre 1978, attraverso le cronache d’epoca e le classifiche storiche.

 

La guerra in Iran domina su tutte le prime pagine dei quotidiani dell’epoca. L’esercito iraniano apre nuovamente il fuoco contro alcuni dimostranti che si erano riuniti nella città santa di Qom, sfidando la legge marziale. Una persona resta uccisa, secondo quanto riferisce “Radio Teheran”, la quale non fornisce particolari della vicenda, limitandosi a dire che la truppa è intervenuta quando la dimostrazione ha assunto dei toni violenti. Il Governo annuncia di aver ridotto di un’ora il coprifuoco, che dalla sera precedente ha avuto inizio alle 22.00 anziché alle 21.00.

 

A Flushing Meadows si svolge la finale del torneo Singolare Maschile degli “Open” degli Stati Uniti. Jimmy Connors supera Björn Borg con un secco punteggio di 6-4, 6-2, 6-2. Borg ha giocato tutto l’incontro con il pollice destro fasciato per un’infezione, un incidente che ha rovinato la festa non solo allo svedese, che per pura sfortuna vede sfuggirgli l’unico titolo che ancora manca al suo “palmarès”, ma soprattutto la possibilità di agguantare il “Grande Slam”, mai come quest’anno alla sua portata, ma anche al vincente Jimmy Connors che vede in qualche modo ridimensionato questo importante risultato, che segna il suo ritorno al successo in un torneo “Open” dopo quasi due anni di astinenza.

 

Dopo lo stop dovuto alle ferie d’agosto, i cinema di tutta Italia tornano ad ospitare grandi folle di spettatori. Prosegue a getto continuo il successo de “La febbre del sabato sera” con John Travolta, vero e proprio idolo delle teenager di tutto il mondo. A conquistare il pubblico italiano è anche il film horror “La maledizione di Damien” (seguito de “Il presagio” del 1976) diretto da Don Taylor ed interpretato da William Holden e Lee Grant. Un ottimo risultato di critica e pubblico lo ottiene il film “Tornando a casa” per la regia di Hal Ashby, con tre straordinari protagonisti: Jane Fonda, Jon Voight e Bruce Dern. Di tutt’altro genere due pellicole sexy come “La liceale nella classe dei ripetenti” (di Mariano Laurenti) con Gloria Guida, Lino Banfi, Gianfranco D’Angelo, Alvaro Vitali e “La soldatessa alle grandi manovre” (diretto da Nando Cicero) con Edwige Fenech, Michele Gammino e Renzo Montagnani. Anche il pubblico dei più piccoli viene beneficiato da tre pellicole: i giapponesi “Heidi in città” e “Mazinga contro gli Ufo Robot” e il classico di Walt DisneyPaperino Story”.

 

La classifica dei 45 giri più venduti in Italia nella classifica del 10 settembre 1978 vede una perfetta parità tra brani italiani ed eseguiti in inglese: cinque a cinque.

Al primo posto ci sono gli Alunni Del Sole con “Liù”, romantica canzone che permette alla band napoletana di vincere il “Festivalbar ’78”.

Seconda è Kate Bush con la celebre “Wuthering Heights”, altro motivo vincente al “Festivalbar” (Sezione Internazionale).

In terza posizione si trova la sensuale e aggressiva Mina di “Ancora, ancora, ancora” (firmata da Cristiano Malgioglio e Peter Felisatti), canzone che viene lanciata quale sigla finale dello show della Rete Uno intitolato “Mille e una luce”, condotto da Luciano De Crescenzo, Claudio Lippi e Ines Pellegrini.

Quarto posto per “Ti avrò”, splendido brano di Cristiano Minellono, Daniel Besquet e Ronald Jackson, interpretato con la consueta bravura da Adriano Celentano.

In quinta posizione c’è “Tu”, ennesimo singolo di successo internazionale per Umberto Tozzi, autore del brano assieme a Giancarlo Bigazzi.

Sesta posizione per la trascinante “More Than A Woman” dei Bee Gees, canzone tratta dalla fortunatissima colonna sonora del celebratissimo film “La febbre del sabato sera” con John Travolta. Quest’ultimo si piazza al settimo posto della Hit Parade con la divertente “You’re The One That I Want”, uno dei brani più apprezzati tratti dal film “Grease”, interpretato proprio da Travolta con la bella e brava Olivia Newton-John.

Ottava è Amanda Lear, ironica e carismatica interprete di “Enigma (Give A Bit Of Mmh To Me)”, altro successo legato al “Festivalbar ’78”.

In nona posizione c’è il redivivo Frankie Valli con “Grease”, motivo firmato da Barry Gibb dei Bee Gees, tratto dal già citato e omonimo film di enorme successo in tutto il mondo.

A chiudere la top ten è Leano Morelli con l’orecchiabile melodia di “Cantare, gridare, sentirsi tutti uguali”.

David Guarnieri

 

CLASSIFICA DEI 45 GIRI PIÙ VENDUTI (10 settembre 1978):

  1. Liù – Alunni Del Sole (Ricordi)
  2. Wuthering Heights – Kate Bush (EMI)
  3. Ancora, ancora, ancora – Mina (PDU)
  4. Ti avrò – Adriano Celentano (Clan)
  5. Tu – Umberto Tozzi (CGD)
  6. More Than A Woman – Bee Gees (RSO)
  7. You’ve The One That I Want – John Travolta & Olivia Newton-John (RSO)
  8. Enigma (Give A Bit Of Mmh To Me) – Amanda Lear (Polydor)
  9. Grease – Frankie Valli (RSO)
  10. Cantare, gridare, sentirsi tutti uguali – Leano Morelli (Philips)

 

Ascolta RTR 99 sui 99.0 FM a Roma e Provincia, 94.0 FM a Latina e Provincia, 98.5 FM a Rieti e Provincia, sul Canale 680 del Digitale Terrestre TV in tutto il Lazio, sulle app gratuite “RTR 99”, sugli smart-speaker, sui principali media-player TV e Samsung TV.