Condividi l'articolo:

Ciao a tutti amici ed amiche di RTR 99 – Canzoni e Parole Fuori dal Coro. Continua il viaggio storico abbinato alle classifiche d’epoca. Questa settimana siamo nella settimana del 10 luglio 1981.

Il tema principale che occupa le prime pagine è il celebre scandalo della “Loggia  P2”. La Procura di Firenze invia al Ministero degli Interni una fotocopia della lista della “P2” che Licio Gelli, il “Maestro Venerabile” dell’associazione e il dott. Lino Salvini consegnarono ai Magistrati fiorentini verso la fine del 1976, nel quadro delle indagini sul delitto Occorsio. Si tratta della nota lista di circa 600 nomi degli iscritti alla loggia massonica.

Nell’estate del 1981, domina, come di consueto, il Calciomercato. L’attaccante del Manchester United Joe Jordan parte per Milano dopo aver avvertito i dirigenti della sua ex squadra di avere accettato di giocare nella stagione 1981-’82 con il Milan.  Il neo acquisto rossonero dichiara: “Sono contento di essere nel vostro campionato, per fare un’esperienza che ritengo molto utile. Capisco di avere molte responsabilità ma non credo fallirò questa occasione”. Le cose, come sappiamo, andranno diversamente…

La notizia di maggiore rilievo proveniente dal mondo del cinema riguarda Robert Redford. Il celebre attore americano, dopo aver vinto l’Oscar per la regia del film “Gente comune”, torna a recitare. Il divo annuncia di aver sottoscritto un contratto con i produttori Richard Zanuck e David Brown per girare come protagonista il film “Il verdetto”, per la regia di James Bridges. Le riprese dovrebbero iniziare il 1° agosto 1981. In realtà questo progetto non andrà in porto: la regia passerà nelle mani di Sidney Lumet e il ruolo principale verrà interpretato da Paul Newman.

La Hit Parade della settimana vede una certa prevalenza di motivi italiani rispetto a quelli esteri (6 a 4). Al primo posto la celebre “Enola Gay” degli O.M.D. (Orchestral Manouvres In The Dark). La canzone, nonostante i ritmi scatenati e orecchiabili, ricorda un avvenimento drammatico: il lancio della bomba atomica su Hiroshima del 6 agosto 1945 da parte del più famoso bombardiere della storia (l’Enola Gay, per l’appunto).

Al secondo posto, la rivelazione dell’anno: la novenne Nikka Costa, figlia del celeberrimo Don Costa (arrangiatore e direttore d’orchestra di grandi come Frank Sinatra), con la cover di “(Out Here) On My Own”, lanciata negli Stati Uniti da Irene Cara come tema dal film “Saranno famosi”. La piccola Nikka conquista le classifiche europee (Italia e Francia in particolare), ma viene pressoché ignorata in patria.

Terza è la stravagante Rettore, con uno dei suoi motivi più noti: “Donatella”, che le permetterà di vincere il “Festivalbar” nel settembre di quell’anno.

Ancora musica italiana nelle posizioni successive: Edoardo Bennato è quarto con “E invece no” (cover di “Down in Hollywood” di Ry Cooder); i Pooh sono quinti con la famosa e orecchiabile “Chi fermerà la musica” (che verrà poi inserita all’interno dell’album “Buona fortuna”); Riccardo Fogli coglie uno dei maggiori successi come solista, cantando la bella “Malinconia” (dello stesso Fogli, Guido Morra e Maurizio Fabrizio) e si piazza sesto; settimo è Gianni Togni con “Semplice”, anche questa firmata da Guido Morra.

All’ottavo posto troviamo il celebratissimo Phil Collins, leader dei Genesis, con il suo primo album solista, intitolato “Face Value”, rappresentato in questo caso dalla bellissima “In The Air Tonight”.

Nono è Renato Zero con la buffa e originale “Galeotto fu il canotto” (che si avvale di un ottimo lato B, quella “Più su” che resta uno dei motivi più noti nel repertorio del cantautore romano).

Al decimo posto, la “Lolita” dei primi anni Ottanta: la belga Lio, la quale – in modo inatteso – domina le classifiche di tutta Europa con la pimpante freschezza di “Amoureux Solitaires”.

David Guarnieri

CLASSIFICA DEI 45 GIRI PIÙ VENDUTI (10 luglio 1981):

  1. Enola Gay – Orchestral Manouvres In The Dark (Dindisc)
  2. (Out Here) On My Own – Nikka Costa (Cgd)
  3. Donatella – Rettore (Ariston)
  4. E invece no – Edoardo Bennato (Ricordi)
  5. Chi fermerà la musica – Pooh (Cgd)
  6. Malinconia – Riccardo Fogli (Paradiso)
  7. Semplice – Gianni Togni (Paradiso)
  8. In The Air Tonight – Phil Collins (Atlantic)
  9. Galeotto fu il canotto – Renato Zero (Zerolandia)
  10. Amoureux Solitaires – Lio (Ariola)