Condividi l'articolo:

“HIT PARADE STORY” (31 luglio 1983)

Ciao a tutti! Questa settimana andiamo a fare un giro di orizzonte alla fine di luglio del 1983.
L’apertura dei quotidiani è – al 90 per cento – dedicata alla strage di via Pipitone Federico a Palermo, che, il 29 luglio 1983, ha visto ucciso il magistrato Rocco Chinnici, due uomini della scorta e il portiere dello stabile, per mano della mafia. Il 31 luglio si svolgono i funerali di Stato con la presenza del Presidente della Repubblica Sandro Pertini. La folla commossa applaude all’ingresso delle bare, ma urla con veemenza “Basta” e “Fuori i mafiosi, buffoni”.

Di tutt’altra natura le notizie sportive. Udine incorona il suo primo Re: Artur Antunes Coimbra, al secolo Zico. La folla accorre il piazza XX Settembre, nel centro storico della città udinese, applaudendo e gridando “Zi-Co, Zi-Co”. Il giocatore brasiliano arriva a bordo di una Torpedo Blu del 1924 dopo aver percorso le vie del centro cittadino, applaudito da oltre 30 mila persone.

Nella stupenda cornice del teatro Greco di Taormina, che ospita la XXIX Rassegna Internazionale Cinematografica, si svolge la cerimonia per l’assegnazione dei “Nastri d’Argento”, condotta da Pippo Baudo. I registi del miglior film dell’anno sono Paolo e Vittorio Taviani per “La notte di San Lorenzo”. Il miglior attore protagonista è Francesco Nuti per “Io, Chiara e lo Scuro”, pellicola che fa vincere a Giuliana De Sio il riconoscimento per la migliore attrice protagonista. I migliori attori non protagonisti sono Tino Schirinzi per “Sciopen” e Virna Lisi per “Sapore di mare”.

La Hit Parade dell’ultima settimana di luglio di 37 anni fa si presenta tipicamente estiva e spensierata.

Al primo posto il “tormentone” dell’anno: “Vamos a la playa”, canzone che lancia l’originale duo formato da Michael e Johnson Righeira (prodotto dai fratelli Michelangelo e Carmelo La Bionda). Il motivo usufruisce dell’ottimo lancio come sigletta del “Festivalbar ’83” di Vittorio Salvetti, trasmesso per la prima volta da Canale 5.

Secondo è Gazebo, che si afferma in tutta Europa con l’orecchiabile e romantico ritmo di “I Like Chopin”.

Al terzo posto la bellissima “Juliet” di Robin Gibb, omaggio a William Shakespeare e alla sua “Giulietta” veronese: non a caso il brano è sigla finale del citato “Festivalbar”, che vedrà la sua finale a settembre nella città scaligera.

Quarto posto per Nada, che torna nella top ten dei singoli più venduti con l’incalzante e grintosa “Amore disperato”, che le permette di assaporare un successo che le mancava da diversi anni.

In quinta posizione i Laid Back, duo danese assai apprezzato in quel 1983, grazie all’affermazione in tutta Europa della gradevolissima “Sunshine Reggae”.

Sesta è una delle primedonne della canzone italiana: Marcella. La bella cantante siciliana, completamente rinnovata nel look (fa sensazione il suo abbigliamento ultrasexy) e nel sound, con l’indovinata e sensuale “Nell’aria” (firmata da Gianni Bella e da Mogol).

Al settimo posto un altro splendido motivo come “Every Breath You Take”, scritto da Sting ed interpretato dai suoi Police. La canzone, tratta dall’album “Synchronicity”, è il canto del cigno della band britannica, che si scioglierà di lì a poco.

Ancora Regno Unito in ottava posizione con i Culture Club dell’irriverente e originale Boy George, idolo assoluto dei giovanissimi europei con l’iper-orecchiabile “Do You Really Want To Hurt Me”.

In nona posizione i Wall Street Crash, altra band britannica, guidata dalla bellissima voce di Jean Rich. Il gruppo riporta al successo “You Don’t Have To Say You Love Me”, versione inglese della storica “Io che non vivo (senza te)” di Pino Donaggio, utilizzata anche in questo caso come sigla di un programma tv di Canale 5, il divertente “Attenti a noi due n. 2”, condotto da Sandra Mondaini e Raimondo Vianello.

La top ten è chiusa da un altro mega successo mondiale: “Billy Jean” di Michael Jackson, tratto dal suo album “Thriller” (destinato a superare tutti i record di vendita).

CLASSIFICA DEI 45 GIRI PIÙ VENDUTI (31 luglio 1983)

  1. Vamos a la playa – Righeira (CGD)
  2. I Like Chopin – Gazebo (Baby Records)
  3. Juliet – Robin Gibb (Polygram)
  4. Amore disperato – Nada (EMI)
  5. Sunshine Reggae – Laid Back (Atlas)
  6. Nell’aria – Marcella Bella (CBS)
  7. Every Breath You Take – Police (A&M)
  8. Do You Really Want To Hurt Me – Culture Club (Virgin)
  9. You Don’t Have To Say You Love Me – Wall Street Crash (Panarecord)
  10. Billie Jean – Michael Jackson (CBS)

David Guarnieri

Ascoltaci sui 99.0 FM a Roma e Provincia, 94.0 FM a Latina e Provincia, sul Canale 680 del Digitale Terrestre TV in tutto il Lazio, sulle app gratuite “RTR 99”, sugli smart-speaker, sui principali media-player TV.