Condividi l'articolo:

Volete sapere come passerà il giorno del suo ottantesimo compleanno Francesco Guccini? Il famoso cantautore modenese, rispondendo alla stampa, ci ride sopra e dice: “Nessun segreto. Andrò a mangiare fuori  con mia moglie Raffaella. Io e lei da soli, un pranzetto romantico. Poi, magari più avanti, faremo qualcosa con gli amici. Vedremo…“.

In barba ad ogni scaramanzia, Francesco Guccini ha pero’ festeggiato, con una settimana di anticipo, il suo ottantesimo compleanno che cade oggi, 14 giugno. Lo ha fatto con un evento social online al quale hanno partecipato,tra gli altri, Luciano Ligabue e il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

Scrivere oggi è la principale attività di Guccini, visto che da qualche tempo si è ritirato dalla scena musicale. Anche se si tratta di un personaggio contrario alle celebrazioni, è giusto festeggiare chi è stato e resta un punto di riferimento, in un momento in cui si avverte la mancanza di figure-simbolo.

Sono tante le sue canzoni che sono diventate,negli anni, dei veri e propri inni collettivi: “La locomotiva“, “Piccola città“, “Il vecchio e il bambino“, “Incontro“, “Canzone per un amica“, “Cirano” e “L’avvelenata“, giusto per fare qualche esempio.

Il Maestrone, come viene chiamato da chi lo conosce bene, fa parte di quella generazione che con la canzone d’autore ha dato uno dei contributi più significativi e originali alla cultura musicale italiana.

Ha fatto l’insegnante per una vita ma anche il cronista alla Gazzetta di Modena e il pubblicitario. Nel mondo della musica ci è entrato prima come autore, per Caterina Caselli e soprattutto per gruppi come  Equipe 84 e Nomadi, che hanno portato al successo “Auschwitz“, “Per fare un uomo“, “Dio è morto” e “Noi non ci saremo“.

Francesco Guccini, nella sua importante carriera, non si e’ fatto mancare neanche il cinema. Come attore o autore di colonne sonore, ha lavorato con Leonardo Pieraccioni, Luciano Ligabue, Enzo Monteleone e Salvatore Samperi.

E allora non ci rimane che ringraziare il bravo cantautore italiano per le sua bellissima arte.

Idealmente gli spediamo una bottiglia di vino (molto gradita da Guccini!) e accanto poche parole, le sue, quelle della canzone “Il Compleanno” : Consolati e pensa che il tuo compleanno ritorna fra poco, soltanto fra un anno…..

Tanti auguri Francesco!

Paolo Famiglietti