Condividi l'articolo:
Ci sono immagini che danno un senso di libertà.
Quella che oggi ci manca. Una strada libera. Un viaggio, un cielo. Quanta strada abbiamo fatto? Quanti luoghi abbiamo raggiunto? Quale macchina abbiamo guidato? La prima macchina l’abbiamo massacrata di chilometri. Se la nostra prima macchina potesse parlare ci racconterebbe di baci e avventure spesso senza meta ma con la voglia di andare e scoprire.
Io per un patto e una promessa non ho mai avuto il motorino. L’accordo era: quando compirai 18 anni avrai la macchina. E così il 29 aprile del 1983 in una giornata di sole con mio padre andammo, prima della torta, davanti alla basilica di San Paolo dove da un meccanico venne comprata usatissima una Golf dal colore osceno.
Un verde metallizzato che gridava vendetta. Macchina un po’ “bora” perché aveva parafanghi, ruote motore un po’ ritoccati.
Ma che avventure con la prima macchina. Si diventa grandi e si conquista la libertà. I chilometri non contavano. Non come oggi che valuti le distanze. Il primo viaggio fu a Tropea in una estate caldissima. E poi tante volte su e giù tra Roma e Porto Ercole. La prima cosa che feci però fu montare l’autoradio. C’erano tutte le canzoni del 1982 da ascoltare. L’anno più bello musicalmente parlando. Le cassette erano tutte fatte da me. Tranne alcune. Ricordo originali quelle di Viva e di E Tu Come Stai. Ma anche Ti Amo di Umberto Tozzi. E tutte le sue canzoni estive. Tozzi era il massimo in quel tempo. Perché era il tempo della spensieratezza.
Oggi io e voi abbiamo conquistato altro ma diciamoci la verità quel periodo manca. Chissà la vostra prima macchina o il vostro primo viaggio. Prendiamo questa strada magari ci porterà una nuova strana nostalgia da raccontare.
Fabio Martini
Ascolta RTR 99 sui 99.0 FM a Roma e Provincia, 94.0 FM a Latina e Provincia, 98.5 FM a Rieti e Provincia, sul Canale 680 del Digitale Terrestre TV in tutto il Lazio, sulle app gratuite “RTR 99”, sugli smart-speaker, sui principali media-player TV.