Condividi l'articolo:

25 marzo 1940. Nasce a Busto Arsizio (Varese), Mina Anna Maria Mazzini, figlia di Giacomo, industriale e Regina Zoni, casalinga.

Ebbene sì, la grande Mina, compie 80 anni! Un traguardo importante per un’artista unica, emblema assoluto del canto, in attività dal 1958, la quale – dopo la bellezza di 62 anni – resta LA cantante per eccellenza per vendite, popolarità, notorietà, prestigio, qualità artistica.

È praticamente impossibile riassumere la carriera di Mina, quindi, abbiamo pensato di restringere il campo a citazioni che rappresentano le varie decadi, prendendo spunto dai compleanni importanti della “Tigre di Cremona”.

1960 – Mina compie 20 anni. Dopo essere diventata la “regina dell’urlo”, lanciando canzoni come “Nessuno”, “Tintarella di luna”, “Folle banderuola”, partecipa con buon successo al Festival di Sanremo con “È vero” (scritta da Umberto Bindi) in coppia con Teddy Reno. In estate lancia “Il cielo in una stanza”, capolavoro di Gino Paoli, arrivando al primo posto in Hit Parade e vendendo circa un milione e ottocentomila copie in tutto il mondo. In tv è presente in gara a “Canzonissima ’60”, di cui canta la sigla finale, intitolata “Due note”.

1970 – Mina compie 30 anni. Il 25 febbraio sposa (in gran segreto) a Trevignano Romano Virgilio Crocco, giornalista del “Messaggero”, da cui avrà nel 1971 la figlia Benedetta. In questo anno ottiene dei grandi successi, arrivando al primo posto nella classifica dei singoli sia con “Insieme” che con “Io e te da soli” (entrambe scritte da Mogol-Battisti), nonché in quella dei 33 giri con “Bugiardo più che mai, più incosciente che mai” e con il successivo “Quando tu mi spiavi… in cima a un batticuore”.

1980 – Mina compie 40 anni. Un anno piuttosto tranquillo, dovuto anche all’abbandono dalle scene (avvenuto nell’estate 1978). La cantante è ben presente nella Hit Parade con il doppio album “Attila”, uscito alla fine del 1979. In estate lancia il singolo “Buonanotte, buonanotte” (primo arrangiamento firmato dal figlio Massimiliano Pani), preludio all’album autunnale, un lavoro eccentrico e coraggioso, denominato “Kyrie”.

1990 – Mina compie 50 anni. La “Tigre” continua a non esibirsi in pubblico. È una nonna felice (nel 1986 nasce il nipote Axel), ma continua ad essere amatissima dal pubblico, non a caso, i suoi dischi vanno a gonfie vele (in autunno, il 33 “Ti conosco mascherina” si piazza nei primi posti della classifica).

2000 – Mina compie 60 anni. Malgrado il ritiro dalle scene pubbliche, la cantante riesce sempre a far parlare di sé con le sue uscite discografiche. A ottobre omaggia il Giubileo con un ottimo album di arie sacre, intitolato “Dalla Terra”, che si piazza nella top ten dei cd più venduti. Una grande sorpresa attende i fan della cantante cremonese: nel marzo 2001 apparirà per gli spot della Wind (da cui scaturirà il dvd “Mina in Studio”).

2010 – Mina compie 70 anni. Il compleanno della diva viene festeggiato con grande interesse da stampa e tv, che la omaggia in trasmissioni tv e radio, nonché con una serie  di articoli osannanti. In questo anno la cantante pubblica un album di successo, intitolato “Caramella”, in cui duetta con Seal (nel brano “You Get Me”) e, alla fine dell’anno, interpreta quattro motivi per la colonna sonora del film “La banda dei Babbi Natali” con Aldo, Giovanni e Giacomo.

2020 – Mina compie 80 anni. È dal 1978 che l’interprete non appare in pubblico, eppure resta la cantante più importante e amata. A dimostrazione di ciò, il disco di platino ottenuto nello scorso mese di gennaio, per il cd “Mina Fossati” (risultati estranei alle colleghe coetanee della “Tigre”). Nonostante il periodo cupo che il nostro Paese sta vivendo, non manca la consueta dimostrazione di affetto da parte di pubblico e mass media nei confronti di uno dei pochi miti della canzone italiana.

Questo è il piccolo omaggio di RTR 99 – Canzoni e Parole Fuori dal Coro per la grande Mina.
Auguri! E Viva Lei!

David Guarnieri